Green Pass e mascherine: le novità per attività sportive e culturali dal primo maggio

Green Pass e mascherine: le novità per attività sportive e culturali dal primo maggio

Lo scorso 28 aprile il Ministro della Salute Speranza ha firmato una nuova ordinanza volta a recepire, conseguentemente all’approvazione della commissione competente della Camera dei Deputati del D.L. n. 24/2022, contenente le nuove misure “post Covid19” per lo sport e le Associazioni del Terzo Settore, il testo dell’emendamento sull’uso delle mascherine al chiuso, con le nuove regole in vigore dal 1° maggio.

Le nuove misure si applicano fino alla data di entrata in vigore della Legge di conversione del D.L. n. 24/2022 “e comunque non oltre il 15 giugno 2022.

Obbligo di utilizzo mascherine FFP2: cosa cambia dal 1° maggio?

Ai sensi dell’art. 1 dell’ordinanza viene ribadito l’obbligo di “indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2” per accedere ed utilizzare taluni mezzi di trasporto puntualmente elencati, confermando altresì l’obbligo in relazione agli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso.

Uso delle mascherine e nuove regole in vigore dal 1° maggio

L’art. 1 conferma l’obbligo di utilizzare le mascherine nei confronti di lavoratori, utenti e visitatori di strutture sanitarie e socio-assistenziali, RSA, hospice, strutture riabilitative, residenze per anziani (anche non autosufficienti).

“È inoltre raccomandato indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico”.

Mascherine obbligatorie per attività sportive e culturali: quali sono le eccezioni?

Il comma 3 dell’art. 1 esonera dall’obbligo:

  • “i bambini di età inferiore ai sei anni”;
  • “le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo”;
  • “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva”.

I titolari e i gestori delle attività sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni.

Green pass e nuove regole per attività sportive e culturali in vigore dal 1° maggio

Come chiarito anche tramite l’avviso pubblicato sul sito del Dipartimento per lo sport il 29 aprile 2022, il D.L. n. 24/2022 ha statuito, sempre a partire dal 1° maggio 2022, il venir meno dell’obbligo di green pass “per l’accesso del pubblico agli eventi e alle competizioni sportive, per l’accesso a piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, per le attività che si svolgono al chiuso e per l’accesso agli spazi adibiti a spogliatoi e docce”.

L’esonero è esteso anche a bar e ristoranti (anche al chiuso), cinema, teatri, centri culturali, sociali e ricreativi, al chiuso e, in generale, ai luoghi di lavoro.

Le misure anti covid19 ancora consigliate

Fermo le nuove regole e l’allentamento degli obblighi e delle restrizioni al via dal 1° maggio, il Dipartimento per lo sport continua però a suggerire alcune misure a titolo di prevenzione, in particolare:

  • Distanziamento: evitare il sovraffollamento, anche attraverso l’utilizzo di sistemi di prenotazione, specialmente all’interno di luoghi chiusi, mantenendo un distanziamento adeguato in riferimento alla tipologia di attività svolta.
  • Igiene delle mani: messa a disposizione, all’ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni per le mani, al fine di favorirne l’igienizzazione frequente da parte degli utenti.
  • Igiene delle superfici: frequente igienizzazione di tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza.
  • Aerazione: rinforzo del ricambio d’aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi (es. mantenendo aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate).

Perchè è vero che la lotta al covid19 pare essere “all’ultimo km”, ma non è ancora il momento di abbassare la guardia!

Questo approfondimento è stato realizzato in collaborazione con la Dott.ssa Mimma Sgrò.

Tutto Non Profit © riproduzione riservata, MOVIDA SRL

Per approfondire consultate i nostri E-Book, le Guide ed iscrivetevi alla newsletter (che tratta di temi fiscali, gestionali, amministrativi e giuridici per SSD, ASD, ETS, ODV ed APS). Account social: Facebook (Movida Studio), Twitter (Movida Studio), Instagram (Movida Studio), Linkedin (MOVIDA SRL) e YouTube (MOVIDA SRL).

(Visto 1.311 volte, 1 visite oggi)

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.