Bonus 200 euro per collaboratori sportivi e novità fiscali per il Terzo Settore

Bonus 200 euro per collaboratori sportivi e novità fiscali per il Terzo Settore

Attraverso la modifica dell’art. 32 del D.L. n. 50/2022, il Decreto Legge 9 agosto 2022, n. 115 (cd. Decreto “Aiuti-bis”), dispone l’estensione a favore dei collaboratori sportivi del bonus una tantum di 200,00 euro, “concepito per sostenere i lavoratori e le famiglie a fronte del rincaro dei costi dell’energia”. Di pochi giorni dopo, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge di Conversione (L. n. 122/2022) del D.L. n. 73/2022 (cd. Decreto “Semplificazioni”), la quale, intervenendo su molteplici

Al via il nuovo Registro Attività Sportive Dilettantistiche: ecco come iscriversi

Al via il nuovo Registro Attività Sportive Dilettantistiche: ecco come iscriversi

Mediante il sito di Sport e Salute S.p.A., il 31 agosto scorso è stata resa nota l’attivazione, presso il Dipartimento per lo Sport, del nuovo Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche. Il Registro, accessibile tramite piattaforma, “assolve le funzioni di certificazione della natura sportiva dilettantistica dell’attività svolta dalle società e associazioni sportive, ai sensi dell’art. 10, D.lgs. 28 febbraio 2021, n. 36 e dell’art. 5, D.lgs. 28 febbraio 2021, n. 39, e anche alle altre funzioni previste

Decreto correttivo Riforma dello Sport: novità per ASD, SSD ed operatori sportivi?

Decreto correttivo Riforma dello Sport: novità per ASD, SSD ed operatori sportivi?

Attraverso il Comunicato stampa n. 87 del 7 luglio scorso, il Consiglio dei Ministri ha reso nota l’approvazione, “in esame preliminare”, di un decreto legislativo volto ad introdurre “disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 36 in attuazione dell’articolo 5 della legge 8 agosto 2019, n. 86, recante riordino e riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi professionistici nonché di lavoro sportivo”. Tramite sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,

POS e fattura elettronica nuovi obblighi per Enti sportivi e del Terzo Settore

POS e fattura elettronica: nuovi obblighi per Enti sportivi e del Terzo Settore

In esito all’entrata in vigore del Decreto Legge n. 36 del 30 aprile 2022, contenente “ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”, sono stati introdotti nuovi adempimenti nei confronti degli enti non profit, concernenti rispettivamente la dotazione di POS e l’emissione di fattura elettronica. Pos e tracciabilità: obbligo anche per ASD, SSD ed ETS? Conseguentemente alle modifiche apportate all’art. 15, comma 4-bis del D.L. n. 179/2012, a partire dallo scorso 30

Attività di raccolta fondi: pubblicate le Linee Guida per Enti del Terzo Settore

Attività di raccolta fondi: pubblicate le Linee Guida per Enti del Terzo Settore

Tramite notizia pubblicata sul sito ministeriale lo scorso 13 giugno, è stata resa nota la firma del Decreto ad opera del Ministro del Lavoro Orlando contenente le linee guida in materia di raccolta fondi per gli Enti del Terzo Settore. Costituendo uno “strumento di orientamento”, il documento riguarda tutti gli ETS, indipendentemente dalla forma giuridica, dimensione, missione, attività e classificazione, incluse dunque le Associazioni di Promozione Sociale, le Organizzazioni di Volontariato e le Imprese Sociali. Attività di

Sport Bonus 2022: chi può richiederlo? Come? Entro quando?

Sport Bonus 2022: chi può richiederlo? Come? Entro quando?

Con avviso pubblicato sul sito del Dipartimento per lo sport lo scorso 25 maggio, è stato confermato il rinnovo dello Sport Bonus per il 2022. La misura, già prevista dalla Legge di Bilancio 2019, è stata estesa all’anno in corso dalla Legge n. 234/2021, fermo restando il procedimento individuato dal DPCM del 30 aprile 2019, ma con un restringimento della platea dei beneficiari. Sport Bonus 2022: cos’è e chi può beneficiarne Si tratta di un credito d’imposta

Agevolazioni per erogazioni a favore di attività sportive e culturali

Agevolazioni per erogazioni a favore di attività sportive e culturali

Approfondite le donazioni nei confronti degli Enti del Terzo Settore, Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 7/2021 è tornata sul tema delle agevolazioni per erogazioni liberali verso attività sportive e culturali. Erogazioni verso attività sportive di ASD/SSD: quali sono le agevolazioni? L’art. 15, comma 1 del TUIR prevede una detrazione d’imposta del 19% a favore dei contribuenti che sostengono determinati oneri, qualora “non deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito complessivo”.

Erogazioni verso Enti del Terzo Settore: quali agevolazioni per i donatori?

Erogazioni verso Enti del Terzo Settore: quali agevolazioni per i donatori?

Attraverso la circolare n. 7 del 25 giugno 2021, Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti sulle agevolazioni per le erogazioni in favore di Enti del Terzo Settore, attraverso la “raccolta dei principali documenti di prassi relativi alle spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche e per l’apposizione del visto di conformità per l’anno d’imposta 2020”. Nel precisare

Attività sportiva post covid-19: quali novità per ASD/SSD?

Attività sportiva post covid-19: quali novità per ASD/SSD?

A distanza di circa un anno dalla circolare del 13 gennaio 2021 e le novità in tema di certificazione medica post covid-19, il Ministero della Salute ha pubblicato la circolare n. 3566 del 18 gennaio 2022 relativamente all’attività sportiva post covid-19. Sulla base di quanto prodotto dalla Federazione Medico Sportiva Italiana, sono state aggiornate e semplificate le procedure per l’accertamento dell’idoneità al “ritorno all’attività sportiva agonistica in atleti Covid-19 positivi guariti”. Attività sportiva post covid-19: cosa cambia?

Compensi sportivi: gli indirizzi di Agenzia Entrate con le risposte 189 e 190

Attraverso le risposte del 189 e 190 del 12 e 13 aprile scorso, Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in materia compensi sportivi, tracciando i confini di che cosa possa rientrare nella fattispecie di cui all’art. 67, comma 1, lett. m) del TUIR, prendendo in considerazione: i “compensi corrisposti da ASD ad addetti a mansioni di custodia e pulizia della struttura sportiva”; i “requisiti soggettivi ai fini della qualificazione come redditi diversi delle indennità di trasferta,