5 per mille 2021: ASD/ETS come fare richiesta? Entro quando?

5 per mille 2021: ASD/ETS come fare richiesta? Entro quando?

Con un comunicato stampa dell’8 marzo scorso, Agenzia Entrate ha formalmente aperto la finestra temporale dedicata alla presentazione delle richieste di accreditamento ai fini del riparto “del 5 per mille 2021.

ASD ed ETS, così come individuati dall’art. 1 del DPCM 23 luglio 2020, hanno quindi ora facoltà di inoltrare istanza, secondo le modalità ed i termini in esso stabiliti.

5 per mille 2021 per ASD ed ETS: chi può/deve fare richiesta?

Fermo restando il soddisfacimento di precise finalità, sono tenuti ad iscriversi “soltanto gli enti di nuova istituzione, restando esclusa la necessità di “ripetere la domanda” per le organizzazioni “presenti nell’elenco permanente degli enti del volontariato 2021, pubblicato sul sito dell’Agenzia delle entrate e per ASD già inserite “nell’elenco permanente 2021, pubblicato dal CONI sul proprio sito istituzionale.

ASD/ETS: come accreditarsi per richiedere il 5 per mille?

In adeguamento alla semplificazione introdotta con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2020, l’istanza da sottoscrivere risulta già comprensiva della “autocertificazione sul possesso dei requisiti”, evitando un duplice adempimento.

Non sarà più necessario, dunque, che il rappresentante legale presenti “entro giugno, la dichiarazione sostitutiva attestante la persistenza in capo all’ente dei requisiti che danno diritto al contributo”.

Associazioni Sportive Dilettantistiche: secondo quanto specificato da Agenzia delle Entrate, la competenza per l’accreditamento delle ASD “di cui all’articolo 1, comma 1, lettera e), del DPCM 23 luglio 2020” appartiene al CONI.

Si tratta di sodalizi riconosciuti “ai fini sportivi dal Comitato olimpico nazionale italiano a norma di legge nella cui organizzazione è presente il settore giovanile” affiliati ad enti di promozione sportiva e “che svolgono prevalentemente attività di avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni, ovvero di avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni, o nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari”.

Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano “ha stipulato apposita convenzione con l’Agenzia delle entrate per la gestione della procedura di iscrizione, ai sensi dell’articolo 6, comma 1, dello stesso DPCM”, in base alla quale il software “è disponibile sul sito del Coni” attraverso collegamento telematico con il sito di Agenzia delle Entrate, o direttamente sul sito dell’Agenzia.

L’istanza va trasmessa “direttamente dai soggetti interessati o tramite gli intermediari abilitati”.

Terzo Settore: utilizzando l’applicativo dedicato, possono presentare domanda (telematica) ad Agenzia delle Entrate gli enti rientranti nella categoria del “volontariato”:
ONLUS “di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460”;
– cooperative sociali “di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381” e consorzi di cooperative sociali “di cui all’articolo 8 della stessa legge n. 381 con base sociale formata per il cento per cento da cooperative sociali”;
– ODV “iscritte nei registri di cui all’articolo 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266”;
“le organizzazioni non governative già riconosciute idonee, ai sensi della legge 26 febbraio 1987, n. 49, alla data del 29 agosto 2014 e iscritte all’Anagrafe unica delle ONLUS su istanza delle stesse (art. 32, comma 7, della legge 11 agosto 2014, n. 125)”;
“gli enti ecclesiastici delle confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato patti accordi e intese, considerati Onlus parziali ai sensi del comma 9 dell’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460”;
– APS “le cui finalità assistenziali sono riconosciute dal Ministero dell’Interno, considerate Onlus parziali ai sensi del comma 9 dell’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460”;
– APS “iscritte nei registri di cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383”;
“le associazioni e le fondazioni di diritto privato riconosciute che operano nei settori di cui all’articolo 10, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460”.

Accreditamento 5 per mille in vista della Riforma del Terzo settore

“A decorrere dall’anno successivo a quello di operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, ai fini dell’accreditamento gli Enti del Terzo settore si rivolgeranno al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per il tramite dell’Ufficio del registro unico nazionale del Terzo settore”.

Resta ferma, sino a quel momento, “la competenza dell’Agenzia delle entrate.

5 per mille 2021: entro quando ASD ed ETS devono fare richiesta?

La scadenza è fissata per il prossimo 12 aprile, con successiva pubblicazione degli iscritti “sui rispettivi siti istituzionali”:
– entro il 20 aprile limitatamente all’elenco provvisorio (da parte del CONI, in relazione alle ASD e di Agenzia Entrate, in caso di ETS);
– entro il 30 aprile con le correzioni “di eventuali errori rilevati nell’elenco”;
– entro il 10 maggio l’elenco definitivo, “depurato degli errori segnalati” (dal CONI o Agenzia Entrate).

Gli enti che non abbiano provveduto “entro il termine ordinario (12 aprile 2021)”, avranno possibilità di accedere al riporto del contributo, “purché presentino l’istanza di accreditamento al 5 per mille entro il 30 settembre dello stesso anno, versando un importo pari a 250 euro, tramite modello F24 ELIDE – codice tributo 8115.

Questo approfondimento è stato realizzato in collaborazione con la Dott.ssa Mimma Sgrò.

Tutto Non Profit © riproduzione riservata, MOVIDA SRL

Per approfondire consultate i nostri E-Book, le Guide ed iscrivetevi alla newsletter (che tratta di temi fiscali, gestionali, amministrativi e giuridici per SSD, ASD, ETS, ODV ed APS). Account social: Facebook (Movida Studio), Twitter (Movida Studio), Instagram (Movida Studio), Linkedin (MOVIDA SRL) e YouTube (MOVIDA SRL).

(Visto 885 volte, 1 visite oggi)

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *