Cookie law: sanzioni salate per tutti gli Enti Non Profit che non si adeguano

A coloro che utilizzano internet con grande frequenza non sarà di certo sfuggito come negli ultimi giorni la maggior parte dei siti web visualizzati abbiano iniziato a richiedere l’accettazione espressa di un’informativa specifica per poter proseguire nella navigazione/consultazione “normale” del sito web. Ebbene trattasi della cosiddetta “cookie policy“, figlia della normativa di derivazione europea (direttiva 2009/136/CE) che l’Italia ha recepito con il Provvedimento del Garante della Privacy dell’8.05.2014 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3.06.2014) e che è

ASD/SSD: iscrizione al Registro CONI per il riconoscimento ai fini sportivi e per le agevolazioni fiscali

E’ di pochi mesi fa la sentenza n. 873 della C.T.R. Lombardia con la quale si è ribadito un principio sacrosanto per tutti gli Enti Sportivi (siano essi Associazioni Sportive oppure Società Sportive Dilettantistiche): “L’applicazione ai sodalizi sportivi delle agevolazioni fiscali presuppone … non solo la loro costituzionenei modi e nelle forme previste dai cc. 17 e 18 dell’art. 90 della L. 289/2002 e la successiva affiliazione alla Federazione o all’ente di promozione sportiva, ma anche la

Cinque per mille 2015: pubblicati gli elenchi definitivi degli Enti ammessi al beneficio

Facendo seguito alla circolare del marzo scorso con cui Agenzia Entrate ha fornito le istruzioni per il contributo del cinque per mille relativo all’esercizio finanziario 2015 ed ai successivi (ne avevamo parlato QUI), è di pochi giorni orsono la pubblicazione degli elenchi definitivi degli enti ammessi al beneficio (potete consultare l’elenco completo consultando la sezione specifica del sito di Agenzia Entrate). Dei 49971 iscritti, ben 41347 sono gli Enti di volontariato, 8094 le Associazioni Sportive Dilettantistiche, 424

Convocazione dell’Assemblea Sociale a voce: siamo sicuri che non vada bene?

“Secondo l’ufficio … le ragioni della perdita della qualifica di ente non commerciale da parte della associazione … sono da ricercare in una serie di circostanze quali: una scarsa partecipazione dei soci alla vita sociale desunta principalmente dall’esiguo numero dei soci partecipanti alle adunanze assembleari; … la mancanza dell’atto costitutivo, del registro ai fini della progressiva numerazione della documentazione passiva del registro DM 11/02/1997, del libro soci, del libro verbali delle assemblee e del modello 770S/10; la

Violazione dell’obbligo di tracciabilità dei pagamenti e versamenti per le Associazioni: ecco cosa si rischia!

“Nei diversi gradi di giudizio pendono controversie concernenti la violazione da parte della Associazioni sportive dilettantistiche (ASD) dell’obbligo di tracciabilità dei pagamenti e versamenti previsto dall’art. 25, comma 5, della legge 13 maggio 1999, n. 133 e l’applicazione del regime sanzionatorio di cui all’art. 4, comma 3, del decreto del Ministro delle finanze 26 novembre 1999, n. 473. A seguito della violazione di detto obbligo gli uffici, oltre a disconoscere in capo all’ASD i benefici di cui

Vera Associazione non profit o camuffata Società di fatto? Così si dimostra la reale natura non lucrativa!

Cari lettori, quante volte in questi anni abbiamo sottolineato la necessità di una gestione corretta di un Ente non commerciale non solo sotto il profilo sostanziale (perseguimento reale delle finalità sociali non lucrative) ma anche sotto il profilo formale (divieto di distribuzione di utili, corretta assunzione della qualifica di socio, corretta tenuta dei libri sociali, …)? Allo stesso modo quante volte abbiamo chiarito come una forma corretta, in assenza di idonea sostanza, non possa “certificare” la buona

Terzo Settore

Associazioni e legali rappresentanti: responsabilità ad ogni costo oppure no?

Poco più di un mese orsono abbiamo affrontato il tema che titola anche questo post con un approfondimento specifico dal titolo “Il Presidente di un’Associazione è sempre e comunque responsabile?“. Poi abbiamo parlato anche di responsabilità diretta dei collaboratori (QUI l’articolo dedicato), cercando di chiarire chi, quando, come e perchè possa essere chiamato a rispondere di un evento lesivo cagionato ad un socio/iscritto. Ebbene se Vi state quindi chiedendo il motivo per cui abbiamo deciso di trattare

MOVIDA per CSAIn Varese: decreto 81/08, diritti connessi e accertamenti al Convegno dell’8 maggio 15

Cari lettori è con piacere che Vi segnaliamo un ulteriore opportunità formativa relativamente alla corretta impostazione e gestione di un ente non commerciale (sia esso un’associazione o società sportiva, piuttostyo che un’associazione culturale/ricreativa o di promozione sociale) in occasione del convegno che MOVIDA ha organizzato in collaborazione con CSAIn Varese per il prossimo venerdì 8 maggio 2015 e che si terrà presso la sala convegni dell’Unione Industriali di Busto Arsizio (VA). Oltre al “sempreverde” (e richiestissimo) tema

SPLIT PAYMENT: esonerati gli Enti che abbiano aderito al regime 398/91

“Il meccanismo della scissione dei pagamenti non si applica: … Nella medesima ipotesi di esclusione, ad avviso della scrivente, devono ricondursi le operazioni rese dafornitori che applicano regimi speciali che, pur prevedendo l’addebito dell’imposta in fattura, sono caratterizzati da un particolare meccanismo forfetario di determinazione della detrazione spettante. Si tratta ad esempio: – del regime speciale di cui agli articoli 34 e 34-bis del DPR n. 633 del 1972; – del regime di cui alla legge n.

ITALIA LOVES SICUREZZA – Fondazione LHS

La Fondazione LHS vi invita a celebrare la giornata mondiale della sicurezza e della salute sul lavoro promossa dall’ILO, con un calendario di eventi finalizzati a diffondere la cultura della sicurezza nel mondo del lavoro e nella società in cui viviamo. Torino – 27 aprile Milano – 28 aprile Piacenza – 29 aprile Tre giornate in tre città per parlare di sicurezza in un modo nuovo! In tutte e tre le città al pomeriggio, potrete partecipare al