Obblighi di trasparenza e pubblicità per Associazioni, ETS e Società Sportive Dilettantistiche

Il Ministero del Lavoro e della Politiche Sociali, con la circolare n. 2 dell’11 gennaio scorso, ha reso note alcune indicazioni operative utili per tutte le Associazioni, gli Enti del Terzo Settore e le Società Sportive Dilettantistiche al fine di rispettare gli obblighi in tema di trasparenza e pubblicità ex art. 1 commi 125 – 129 della L. n. 124 del 4 agosto 2017. L’articolo 35 del D.L. 34/2019, in vigore dal 1 maggio 2019, ha modificato

5 per 1000: è online l’elenco permanente (comprensivo degli iscritti 2016 e 2017). Aperte da oggi le iscrizioni 2018

Al via da oggi (fino al 7 maggio) le iscrizioni 2018 al beneficio del cinque per mille da parte degli Enti del volontariato e delle Associazioni Sportive Dilettantistiche (ancora non iscritte nell’elenco permanente). È fissata al primo ottobre la “deadline” per i ritardatari (con una mora di 250 euro). Con il consueto comunicato stampa, l’Amministrazione Finanziaria ha reso disponibile da ieri, sul sito di Agenzia Entrate, l’elenco permanente degli iscritti (suddiviso per categoria) al beneficio del cinque

Riforma del Terzo Settore: a che punto siamo?

Ad un anno di distanza dall’approvazione definitiva del testo della Legge delega di Riforma del Terzo Settore qualcosa si è mosso (nuovo servizio civile universale, approvate le prime bozze di decreti sul codice del terzo settore, sull’impresa sociale e sul cinque per mille), ma il “bello” deve ancora venire. Facciamo un po d’ordine … La legge 106 del 6 giugno 2016 sta lentamente (e finalmente) iniziando a prendere forma. Già perchè dopo l’approvazione del decreto sul servizio

5 per 1000, tutte le novità 2017: iscrizione “una tantum” ed elenco permanente

Iscrizione automatica agli elenchi del “cinque per mille 2017” per tutti gli Enti già correttamente iscritti nel 2016 ed elenco permanente (in continuo aggiornamento) di tutti gli aventi diritto ad accedere al beneficio: queste le novità introdotte dal D.P.C.M. del 7.7.16 e chiarite dalla circolare di Agenzia Entrate n. 5/E del 31 marzo scorso. Non è piccola la “rivoluzione” che riguarda l’istituto del cinque per mille 2017, ribadita da Agenzia Entrate con la circolare 5/E del 31