Iscriviti alla nostra newsletter!

giovedì 5 marzo 2015

Quale responsabilità dell'Ente non profit nel caso di danno cagionato da un collaboratore del Centro ad un iscritto?

Quante volte Vi siete domandati quale sarebbe la responsabilità dell'Ente che gestite (Associazione in genere o Società Sportiva Dilettantistica) nel caso di evento lesivo e/o dannoso cagionato da un Vostro collaboratore e/o istruttore e/o dipendente ad uno dei Vostri soci e/o iscritti? Mai?! Davvero?! Non ci crediamo ... motivo per cui abbiamo deciso di cercare di chiarire ed approfondire questo (delicatissimo) argomento nelle prossime righe.

immagine Tutto Non Profit Quale responsabilità dell'Ente non profit nel caso di danno cagionato da un collaboratore del Centro ad un iscritto? 

Partiamo dalla norma di riferimento del codice civile, articolo 2049: "I padroni e i committenti sono responsabili per i danni arrecati dal fatto illecito dei loro domestici e commessi nell'esercizio delle incombenze a cui sono adibiti". Che vuol dire? Che esiste una responsabilità (indiretta) solidale dell'Ente per il fatto illecito commesso dal proprio istruttore/collaboratore/dipendente quando questi, nell'esercizio della propria opera, cagioni un danno ad un socio/iscritto. E' poi indubitabile che esista in ogni caso un coinvolgimento diretto dell'istruttore/collaboratore/dipendente, il quale ai sensi del secondo comma dell'art. 2048 sarà responsabile "... del danno cagionato dal fatto illecito dei loro allievi e apprendisti nel tempo in cui sono sotto la loro vigilanza". L'istruttore potrà liberarsi da questa responsabilità diretta a condizione che dimostri congiuntamente:
- il non aver potuto impedire l'evento lesivo,
- l'aver adottato in via preventiva tutte le misure idonee a prevenire ed evitare il verificarsi del danno.

Se questo stato dei fatti non pare il massimo per un istruttore/dipendente, figuriamoci come non lo sia per l'Ente "committente", il quale si trova "incastrato" in una responsabilità extracontrattuale indiretta per il danno cagionato dal suo collaboratore.

C'è però un "ma" in questa ricostruzione teorica a far tirare un sospiro di sollievo alla molteplicità di gestori di Enti Non Profit che alla lettura degli articoli del codice civile di cui sopra avranno avuto un mancamento sulla sedia. Infatti la responsabilità indiretta dell'Ente ai sensi del 2049 c.c. sussisterà solo nell'ipotesi in cui esista, tra lo stesso Centro e l'istruttore/dipendente, un rapporto di subordinazione caratterizzato dalla possibilità per il primo di effettuare un'attività di controllo, direzione e vigilanza nei confronti del secondo, dal momento che in difetto nessuna responsabilità potrà essere addossata all'Ente, così come qualora il collaboratore dovesse cagionare un danno eccedendo rispetto le mansioni affidate. Siamo certi che ai più si sia "accesa una lampadina" in relazione a questo ultimo aspetto evidenziato, ma se a Voi non fosse successo Vi invitiamo a ridare una lettura ad almeno due dei nostri precedenti articoli, che riportiamo qui per comodità:
- Compensi ai collaboratori sportivi: i giudici spiegano i limiti di applicazione dei 7500 euro;
- Atto finale: i giudici chiariscono la differenza tra collaboratore autonomo e dipendente. 

Per tutti coloro che intendessero verificare la gestione della loro Associazione abbiamo ideato un check di cui seguono specifiche. L'intervento proposto prevede: 
- invio da parte nostra via mail di apposito questionario in formato excel; 
- trasmissione sempre a mezzo mail del questionario compilato unitamente ad una copia di statuto; 
- call conference su skype dedicata all’analisi del questionario, della gestione dell'Associazione ed alle eventuali criticità riscontrate, con verifica delle possibili soluzioni operative; 
- predisposizione, nell’arco dei 5 giorni lavorativi successivi alla call, di apposita relazione corredata dall’indicazione delle corrette modalità gestionali. 
Per maggiori informazioni sul check, cliccate QUI mettendo come oggetto "info check".
 
© riproduzione riservata 

Volete sapere di più? Consultate le nostre guide (cliccando QUI) e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti gli Enti non Profit (ASD, OdV, ONLUS, APS, SSD,...) cliccando QUI.

Per restare aggiornati sugli altri articoli e sui nostri interventi, occorre cliccare su "ricevi le notifiche" nella pagina di facebook di Tutto non profit dopo aver cliccato su "Mi piace".
 
Per iscriverVi alla nostra newsletter gratuita inserire la Vostra mail in alto 

Stefano Bertoletti stefano@movidastudio.it
Gabriele Aprile gabriele@movidastudio.it 

Su Facebook: Equipe Movida e Tutto Non Profit
Su Twitter: @EquipeMovida
Su Google+: Tutto Non Profit
Su Linkedin: Equipe Movida

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...