Prevalenza della sostanza sulla forma in caso di verifiche ad Associazioni e Srl Sportive

Immagine Prevalenza della sostanza sulla forma in caso di verifiche ad Associazioni e Srl Sportive

 
Narra la leggenda che le Associazioni (siano esse sportive dilettantistiche, culturali,
di promozione sociale, ONLUS, …) abbiano una serie corposa di adempimenti
formali necessariamente da rispettare pena la perdita dei requisiti sostanziali
per poter godere delle rilevantissime agevolazioni fiscali per loro previste
dal Legislatore. Ebbene, coloro che con interesse seguono oramai da anni il
nostro blog e hanno letto le nostre
Guide
sanno benissimo che non si tratta di alcuna leggenda ma di una cruda
realtà: è infatti indispensabile che tutti gli Enti senza finalità di lucro
rispettino scrupolosamente la normativa di riferimento e gli adempimenti
formali
ad essa connessi poiché diversamente la perdita delle agevolazioni
fiscali può causare conseguenze tragiche (tassazione degli incassi, versamento
IVA evasa, infedele dichiarazione, sanzioni, …) che spesso si traducono in
cifre di cinque/sei zeri.

Può però
accadere che taluni gestori che operano nel rispetto del vero “spirito del non
profit”, si rendano conto a posteriori, magari in occasione di una verifica
fiscale
, di aver NELLA SOSTANZA operato correttamente compiendo però errori
NELLA FORMA. In questo caso la recente circolare 9E dell’Agenzia delle Entrate
(sulla quale potete trovare un approfondimento qui)
aveva fortunatamente chiarito come l’Ente in questione non sarebbe automaticamente
decaduto dal regime di favore qualora fossero risultati posti in essere
comportamenti in grado di garantire in ogni caso il raggiungimento delle
finalità sociali nel rispetto dello spirito del non profit (democraticità,
uguaglianza, …).

E proprio in
questa direzione si è espressa la CTP di Ferrara con la sentenza n. 215 del
17.02.2014: infatti il Giudice, a fronte della richiesta dell’Ufficio accertatore
di disconoscere la natura non profit dell’accertato a causa del mancato
rispetto da parte di questi di taluni adempimenti formali, ha ribadito come,
nel rispetto del dettato della sopra citata circolare, “la violazione di obblighi formali non assume rilevanza ai fini del
mantenimento delle agevolazioni fiscali in capo all’associazione sportiva
quando da comportamenti assunti dall’ente sportivo e dai propri associati si
può dedurre l’effettiva sussistenza delle condizioni per la realizzazione delle
finalità istituzionali; il tutto senza rinunciare all’irrogazione di eventuali
sanzioni amministrative per le irregolarità riscontrate
”. In altre parole “ciò che conta è l’adozione ed il rispetto in
concreto di “modalità associative volte a garantire l’effettività del rapporto”
associativo, come previsto nella lett. c) dell’art. 148, al di là dei formalismi
”.
Del medesimo
tenore letterale la decisione n. 1312/22/14 del 20.02.14 con la quale la CTR
della Regione Lombardia ha nei fatti confermato la maggior rilevanza dei
profili sostanziali rispetto a quelli formali in occasione di una verifica
effettuata su di un Ente sportivo.
ATTENZIONE però
a trarre dalle citate decisioni l’insegnamento corretto: infatti la conclusione
in base alla quale meri errori formali di gestione non comportino la perdita
delle agevolazioni fiscali non rappresenta a parere di chi scrive un buon
motivo per operare in modo approssimativo e non consapevole delle (numerose)
norme di riferimento!
A buon
intenditor … nessuna sanzione!
© riproduzione riservata
Volete sapere di più? Consultate le nostre guide (cliccando QUI)
e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche
gestionali e giuridico-fiscali di tutti gli Enti non Profit (ASD, Odv,
ONLUS, APS, SSD,…) cliccando QUI.

Per
restare aggiornati sugli altri articoli e sui nostri interventi,
occorre cliccare su “ricevi le notifiche” nella pagina di facebook di Tutto non profit dopo aver cliccato su “Mi piace”

 
Per iscriverVi alla nostra newsletter gratuita inserire la Vostra mail in alto. 

Stefano Bertoletti stefano@movidastudio.it 

Gabriele Aprile gabriele@movidastudio.it 

Su Facebook: Equipe Movida e Tutto Non Profit

Su Twitter: @EquipeMovida
Su Google+: Tutto Non Profit

Su Linkedin: Equipe Movida

(Visited 7 times, 1 visits today)

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *