Bimbo senza idoneo certificato medico? Niente corsa campestre! Leggi perchè e dicci la tua!

Protagonista di questa vicenda un bambino di 11 anni che lo scorso dicembre avrebbe dovuto correre con i suoi compagni delle medie la classica corsa campestre. Avete letto bene: “avrebbe”… Ciò non è avvenuto in quanto quella mattina tutti i corridori si sono presentati in tenuta sportiva e con il certificato medico per attività sportiva non agonistica, ma ad uno di questi non è stato permesso correre perchè mancava un ulteriore documento che il bambino non aveva.

Linee guida di indirizzo in materia di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica

Cari lettori, fumata bianca, finalmente habemus “LINEE GUIDA DI INDIRIZZO IN MATERIA DI CERTIFICATI MEDICI PER L’ATTIVITA’ SPORTIVA NON AGONISTICA“! Ebbene sì, a più di un anno dal D.L. n. 101 del 31.08.2013 convertito con modificazioni dalla legge 30.10.2013 n. 125 la quale aveva apportato talune modifiche al secondo comma dell’art. 42 – bis del D.L. n. 69 del 21.06.2013 rinviando “ai fini del rilascio di tali certificati … a linee guida approvate con decreto dal Ministero

Reale natura “sportiva dilettantistica” ed obbligo di certificazione medica

Cari lettori, in più di un’occasione, in questi ultimi mesi, abbiamo affrontato il tema dell’obbligo di certificazione medica per coloro che praticano attività sportiva non agonistica presso Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche iscritte al Registro CONI. Come ricorderete l’approccio del nostro ultimo approfondimento sul tema (consultabile qui) era stato di carattere tecnico, ed intendeva definire nella maniera più chiara e semplice possibile chi, in esito a tutte le modifiche delle modifiche delle modifiche delle norme di legge,

Obbligo di certificato medico per l’attività sportiva non agonistica ed elettrocardiogramma aggiornato alla Legge 30.10.2013 n. 125

ATTENZIONE: è del 20.01.2016 la proroga di sei mesi dell’obbligo di dotazione di defibrillatori semiautomatici e altri eventuali dispositivi salvavita imposto agli Enti Sportivi Dilettantistici. Negli ultimi anni, mesi e settimane … ma soprattutto giorni … siamo stati letteralmente inondati da richieste di chiarimento relativamente all’obbligo o meno di presentare un certificato medico per praticare attività sportiva non agonistica. Il tema in questione è da sempre stato molto caldo e dibattuto, ma le ultime disposizioni di legge

OBBLIGO DI CERTIFICATO MEDICO PER L’ATTIVITA’ SPORTIVA NON AGONISTICA (E AGONISTICA)

Decreto Balduzzi: cosa è cambiato per quanto riguarda il certificato medico per l’attività sportiva non agonistica e agonistica? Dopo la prima edizione molto “forte”, per contrastare un paradosso e un esercito di “fenomeni” pronti a sostenere che il certificato medico non fosse più necessario per lo sport non agonistico, abbiamo deciso di aggiornare il nostro testo con una nuova edizione, anch’essa gratuita! Anche dopo “il balletto” del Decreto Balduzzi la situazione è MOLTO CHIARA. Il certificato medico

Obbligo di defibrillatori e di certificato medico

ATTENZIONE: è del 20.01.2016 la proroga di sei mesi dell’obbligo di dotazione di defibrillatori semiautomatici e altri eventuali dispositivi salvavita imposto agli Enti Sportivi Dilettantistici. Renato Balduzzi, ormai ex-Ministro della Salute, di concerto con Piero Gnudi, altrettanto ex-Ministro per lo Sport, ha firmato il decreto ministeriale “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri salvavita”. L’adozione del decreto era prevista dall’articolo 7

Obbligo di certificato medico e linee guida per defibrillatori

Obbligo di certificato medico e linee guida per dotazione e impiego di defibrillatori: misure di prevenzione per attività sportiva non agonistica. La Gazzetta Ufficiale n. 214 del 13 settembre 2012 ha pubblicato il Decreto Legge 13 settembre 2012 n. 158 recante le “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute”. Come noto, il Decreto Legge è un provvedimento provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di

Attività sportiva agonistica e relativi controlli medici

Un nuovo richiamo sull’obbligo di certificato medico per attività sportiva agonista e non. Leggo oggi un articolo de Il sole 24 ore intitolato “Muore durante il torneo di calcio, responsabile l’associazione che l’ha organizzato”. A tal proposito, la Cassazione ha dichiarato che la semplice organizzazione di tornei, in quanto basati sulla competizione tra i partecipanti, rientra fra le attività agonistiche. Per questo motivo, gli organizzatori rispondono penalmente e civilmente dei danni alla salute dei partecipanti in caso

CERTIFICATO MEDICO

Finalmente una guida ed una risposta chiara sul certificato medico! Sono anni che continuiamo ad attivarci contro un “paradosso” e un esercito di fenomeni. Abbiamo perciò deciso di scrivere questo E-Book perché crediamo che la salute e la sicurezza delle persone sia al primo posto e quindi … prima regola … “non nuocere”. Sport sicuro, sport pulito, sport in sicurezza: non sono luoghi comuni e non rappresentano concetti vuoti, per cui occorre evitare sia il pressapochismo, sia