Enpals e istruttori sportivi: quali obblighi per l’istruttore e per l’associazione o società sportiva

Ciao, oggi ti presento un nuovo ebook intitolato “Enpals e istruttori sportivi: quali obblighi per l’istruttore e per l’associazione o società sportiva“.

Il tema della definizione di Attività Sportiva Dilettantistica, sul quale ci siamo spesi davvero molto in questi ultimi anni, è stato definitivamente chiarito attraverso una precisa formulazione ed una fondamentale “interpretazione autentica” (cioè si intende, si intenderà e si è inteso in passato) prima con il Decreto Milleproroghe 2009 e poi con la circolare Enpals numero 18 del 9/11/2009.

Questo punto fermo ci ha permesso di confermare, con sincera e rispettosa soddisfazione, quanto abbiamo sempre ribadito con forza ed energia: anche le discipline del fitness e della danza sportiva appartengono al novero delle attività sportive, inserite a pieno titolo all’interno delle discipline riconosciute dal C.O.N.I.

Da questa premessa e dall’incremento esponenziale delle verifiche fiscali e contributive registrato negli ultimi mesi ne consegue che i centri sportivi operanti in questi settori devono eseguire quanto prima una attenta valutazione della propria impostazione, con particolare riferimento ai rapporti instaurati con il proprio personale e con i propri istruttori sportivi.

Per questo motivo occorre definire in modo chiaro quali siano gli obblighi per l’istruttore professionista e quali per il centro sportivo.

Occorre impostare una gestione degli aspetti contributivi attraverso l’Inps o l’Enpals? La risposta a questa domanda darà luogo a conseguenze numeriche e percentuali, economiche e burocratiche.

La responsabilità della correttezza di tali aspetti, cioè il rispetto delle normative vigenti, e l’importo delle sanzioni in caso di errori sono correttamente percepiti sia dagli istruttori professionisti che dai gestori e dai legali rappresentanti dei centri sportivi?

Preso atto che la confusione “regna sovrana”, abbiamo deciso di approfondire e per questo siamo assolutamente soddisfatti del lavoro svolto (in totale assenza di letteratura a sostegno), pronti ad accogliere ogni futuro contributo e sostegno.

Per tutti coloro che intendessero verificare la gestione della loro Associazione/Società Sportiva abbiamo ideato un check di cui seguono specifiche. L’intervento proposto prevede:
– invio da parte nostra via mail di apposito questionario in formato excel;
– trasmissione sempre a mezzo mail del questionario compilato unitamente ad una copia di statuto;
– call conference su skype dedicata all’analisi del questionario, della gestione dell’Associazione ed alle eventuali criticità riscontrate, con verifica delle possibili soluzioni operative;
– predisposizione, nell’arco dei 5 giorni lavorativi successivi alla call, di apposita relazione corredata dall’indicazione delle corrette modalità gestionali.

Per maggiori informazioni sul check, cliccate QUI mettendo come oggetto “info check”.

Tutto Non Profit © riproduzione riservata – VOLETE SAPERNE DI PIÙ? Consultate le nostre Guide (cliccando QUI) e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti gli Enti non Profit (ASD, OdV,ONLUS, APS, SSD, …) cliccando QUI.

(Visto 361 volte, 1 visite oggi)

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *