Iscriviti alla nostra newsletter!

giovedì 5 marzo 2015

Professore accusato di omicidio colposo per morte in campo di un 17enne

Torniamo a parlare di certificato medico e di responsabilità!

Il 12 maggio 2012, durante una partita di calcio svoltasi durante l'ora di Educazione Fisica, uno studente di 17 anni perse la vita. Le compagne di classe intervistate dissero che quel giorno la classe si era divisa tra chi voleva giocare a calcetto e chi a pallavolo. Il compagno, che scelse di giocare a calcetto, dopo il calcio di inizio si accasciò a terra ed il tentativo di salvarlo fu inutile.

Immagine Professore accusato di omicidio colposo per morte in campo di un 17enne

La conseguenza di questo terribile episodio (oltre evidentemente alla morte del 17enne) è stata l'accusa nei confronti del professore di ginnastica di omicidio colposo, in quanto non avrebbe impedito all'allievo, secondo l'accusa, di svolgere attività fisica in considerazione di un conclamato problema cardiaco emerso durante la visica medica effettuata il settembre precedente, che riportava quanto di seguito indicato: "è controindicato lo svolgimento di ogni attività sportiva, in attesa di ulteriori accertamenti". A gennaio 2012, secondo la difesa, il 17enne avrebbe fatto altre visite ed in quella del 30 gennaio pare che il medico avesse indicato la possibilità di riprendere lo svolgimento regolare di attività sportive.

Indipendentemente da quanto deciderà il giudice, ci pare doveroso ricordare (visto che molti dei nostri interlocutori sono i legali rappresentati di ASD o SSD) che per lo svolgimento di attività sportiva è obbligatorio richiedere il certificato medico e, soprattutto per una questione di etica e di prevenzione primaria, che un Ente non profit di carattere sportivo non nasce con il fine di "guadagnare", ma con il fine di promuovere lo sport e le buone prassi per il raggiungimento del fine "ideale" prefissato. La richiesta di idonea certificazione medica non deve essere quindi un timore per un gestore, ma deve essere uno dei mezzi a dimostrazione del fatto che prima di tutto la salute del socio/iscritto è fondamentale! 

© riproduzione riservata

Volete sapere di più? Consultate le nostre guide (cliccando QUI) e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti gli Enti non Profit (ASD, OdV, ONLUS, APS, SSD,...) cliccando QUI. 

Per restare aggiornati sugli altri articoli e sui nostri interventi, occorre cliccare su "ricevi le notifiche" nella pagina di facebook di Tutto non profit dopo aver cliccato su "Mi piace".

 
Per iscriverVi alla nostra newsletter gratuita inserire la Vostra mail in alto 

Stefano Bertoletti stefano@movidastudio.it
Gabriele Aprile gabriele@movidastudio.it

Su Facebook: Equipe Movida e Tutto Non Profit
Su Twitter: @EquipeMovida
Su Google+: Tutto Non Profit
Su Linkedin: Equipe Movida
     

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...