Iscriviti alla nostra newsletter!

martedì 13 maggio 2014

Marca da bollo sui documenti e responsabilità in caso di assenza

Cari lettori, abbiamo già affrontato in diverse occasioni il tema dell'obbligo di marca da bollo da 2 euro (ad esempio QUI trovate l'elenco di tutti i documenti per i quali è obbligatoria) ed oggi abbiamo deciso di parlare di una questione da non sottovalutare: le responsabilità di chi emette e di chi riceve il documento nell'ipotesi in cui questo non sia corretto (e non abbia, ad esempio, la detta marca da bollo, chiaramente se obbligatoria).

 
Premesso che la marca da bollo deve essere applicata, quando si emette il documento, sulla copia consegnata al soggetto pagatore, anche se l'obbligo è del soggetto che ha emesso la ricevuta/fattura, sono solidamente obbligati "per il pagamento dell'imposta e delle eventuali soprattasse e pene pecuniarie tutte le parti che sottoscrivono, ricevono, accettano o negoziano atti e documenti non in regola" (art.22 Dpr 642/72 che potete consultare cliccando QUI per qualsiasi approfondimento). Ciò significa che è un dovere di entrambe le parti verificare ed accertare che il documento emesso sia corretto e completo. 

Riceviamo, inoltre, numerose richieste da parte di gestori che si trovano in difficoltà ad emettere un giustificativo ai soci/tesserati (solitamente i genitori dei minori) che richiedono una ricevuta, magari dopo diversi mesi dal pagamento delle quote, per poter portare in dichiarazione le spese sostenute (in linea generale ciò accade per le Associazioni o Srl Sportive Dilettantistiche o per chi crede di poter scaricare qualsiasi tipo di spesa perchè si affida ad un commercialista "capace"). Ebbene, come è possibile produrre una ricevuta dopo mesi, quando magari (molto probabilmente) sono già state emesse altre ricevute con numerazione progressiva? Ma soprattutto, come è possibile emettere una ricevuta oggi di un pagamento risalente a mesi orsono a cui sono seguiti altri pagamenti debitamente "ricevutati"?

Vi siete mai trovati di fronte a questa situazione? Pensate di gestire in modo corretto il Vostro Ente? Volete confrontarVi con noi per capirlo? (cliccando QUI potrete comprendere in cosa consiste il nostro check gestionale).

© riproduzione riservata

Volete saperne di più? Consultate le nostre guide (cliccando QUI) e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti Enti Non Profit (ASD, OdV, ONLUS, APS, SSD,...) cliccando QUI. 

Per restare aggiornati sugli altri articoli e sui nostri interventi, occorre cliccare su "ricevi le notifiche" nella pagina di facebook di Tutto non profit dopo aver cliccato su "Mi piace"



Per iscriverVi alla nostra newsletter gratuita inserire la Vostra mail in alto. 

Stefano Bertoletti stefano@movidastudio.it 
Gabriele Aprile gabriele@movidastudio.it 

Su Facebook: Equipe Movida e Tutto Non Profit 
Su Twitter: @EquipeMovida 
Su Google+: Tutto Non Profit
Su Linkedin: Equipe Movida 
Art. 22, Dpr 642/1972
Art. 22, Dpr 642/1972

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...