Agevolazione tassa rifiuti per Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche

DOMANDA: per le associazioni sportive ci sono dell’esenzioni sulla tassa rifiuti? Siamo un’associazione sportiva dilettantistica, e abbiamo preso in comodato d’uso un locale. Grazie.

RISPOSTA: Con riferimento alla Risoluzione Ministeriale 24 gennaio 1994, protocollo 5/3398 secondo la quale “Per quanto riguarda i locali adibiti a palestra si ritiene di confermare, secondo quanto già espresso nella circolare n° 7 del 3 maggio 1983, l’intassabilità di quella parte destinata esclusivamente allo svolgimento dell’attività sportiva e lacui utilizzazione è riservata ai soli praticanti, in quanto su di essa
non può esservi produzione di rifiuti
” e alla Risoluzione ministeriale 14 marzo 1987 Protocollo 8/1868 (“… la parte degli impianti sportivi riservata, di norma, ai soli praticanti, a prescindere dalla circostanza che detti impianti siano ubicati nei locali o su aree scoperte, non va assoggettata a tributo …”), l’Associazione (vale anche per una Società Sportiva Dilettantistica) può chiedere all’Ufficio Tributi di usufruire dell’agevolazione sopra indicata indicando quanti mq sono destinati esclusivamente allo svolgimento dell’attività sportiva e quindi non idonei a produrre rifiuti.

Tutto Non Profit © riproduzione riservata – VOLETE SAPERNE DI PIÙ? Consultate le nostre Guide (cliccando QUI) e richiedete un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti gli Enti non Profit (ASD, OdV,ONLUS, APS, SSD, …) cliccando QUI.

(Visto 7.543 volte, 1 visite oggi)

Condividi su:

28 commenti

  1. Salve, sono presidente di una Società Sportiva Dilettantistica, ho avuto lo stesso problema quest'anno e mi sono appellato alla stessa legge di cui parlate. Pratichiamo attività in un locale di 300mq ma le sale pesi e sale fitness occupano circa 200 mq, quindi abbiamo richiesto di pagare solo per i restanti 100 mq che sono occupati rispettivamente da uffici e spogliatoi che in effetti sono i locali che possono produrre rifiuti (rifiuti per modo di dire visto che produciamo in totale 1 sacco di carta e 1 di plastica AL MESE a differenza di altre attività comm.li o di case private che ne producono il quadruplo)!! Di fronte a tale richiesta l'ufficio tributi della mia città ha dapprima mostrato perplessità ma poi ha dovuto concederci tale beneficio visto che la legge parla chiaro e poi in effetti si sono resi conto che le sale dove ci alleniamo non producono alcun rifiuto!!!

  2. Grazie per la dritta…sono 6 anni quindi che pago a prezzo pieno! Molto bene…è possibile chiedere quello pagato in più negli anni precedenti?
    Grazie!

    1. Si figuri!! Tentare non nuoce!! Come ben sa ogni Comune ha il proprio regolamento e le proprie procedure…proprio oggi privatamente un signore mi ha detto che, nonostante insista da anni con tanto di riferimenti normativi, il regolamento del suo Comune non prevede nemmeno la possibilità di usufruire di questa agevolazione…faccia Lei!
      I migliori saluti,
      Gabriele Aprile

  3. Buongiorno,
    sto per costituire un a.s.d. a Milano. Ho pensato di richiedere direttamente l'agevolazione sulla tassa rifiuti quando andrò a registrare gli atti all'agenzia delle entrate per ricevere il codice fiscale. Ho chiamato l'agenzia delle entrate per sapere qual'era la procedura per ricevere l'agevolazione ma mi hanno detto che non ne sanno nulla. Come posso fare? Ci sono dei documenti da compilare? A chi mandare la richiesta? Grazie in anticipo

    1. Buongiorno.
      Non dovete richiederlo in fase di registrazione degli atti, ma in una fase successiva alla costituzione.
      Basta una lettera con intestazione dell'associazione inviata con raccomandata A/R all'ufficio tributi comunale contenente quanto indicato nell'articolo, ovviamente indicando metratura totale e metratura utilizzata per l'attività sportiva dilettantistica. I migliori saluti. Gabriele Aprile

  4. Buongiorno, ho appena affittato un locale di 200 mq per aprire la mi associazione dilettantistica.
    la struttura é formata da una sala e 3 bagni.
    Vorrei sapere se é necessario costruire degli spogliatoi e se si quanto grandi dato che non ho molto spazio restante.

    Grazie.

    1. Buongiorno.
      Non trattandosi di locale pubblico, ma privato, non avete obbligo di fare spogliatoi, anche se a mio avviso è un elemento fondamentale se avete interesse a mantenere soci nel tempo…
      I migliori saluti,
      Gabriele Aprile

  5. sono presidente di una asd centro ippico iscritto alla fise e coni , in merito alla questione rifiuti ci vogliono tassare i box cavalli che ne pensate ?

    1. Buongiorno. Dovete chiedere al Comune di riferimento di indicarVi sul regolamento comunale dove vi è l'indicazione. Per logica, senza aver letto il regolamento, mi verrebbe da dire che sia una zona che produce rifiuti al pari di spogliatoi e reception (zone dei contri fitness per le quali si paga la tassa rifiuti).
      I migliori saluti,
      Gabriele Aprile

  6. Salve! Ho appena creato una ASD E ho 4 quesiti da proporre poiché sono alle prime armi:
    1. Ho un locale in affitto usato per la pratica di attività sportive e raramente vorrei organizzare qualche corso di formazione: sono esentata dalla tassa sull'immondizia? Se si, come fare?
    2. Sono affiliata Csen e sul vademecum c'è scritto che ho lo sconto del 30 % sul metano: devo fare comunicazione al Comune?
    3. Sono Presidente dell'ASD e poiché sono laureata e specializzata in scienze motorie sarò io l'istruttrice di palestra: devo comunicare qualcosa all'associazione? Inoltre le quote mensili della ginnastica andranno a me istruttrice?
    4. Ho il locale in affitto: c'è qualche agevolazione per le ASD? Se si, come fare?
    Nell'attesa di risposta Vi ringrazio.
    Saluti.

    1. ok, grazie. ho letto che i compensi non possono essere distribuiti tra i soci però ho già registrato l'atto costitutivo all'agenzia delle entrate con me presidente…come fare? c'è una via d'uscita?

    2. Quando la Vostra carica di presidente sarà in contrasto (conflitto di interesse) con la carica di istruttore, sarà opportuno valutare la possibilità di dare le dimissioni e restare un semplice operativo.
      I migliori saluti, Gabriele Aprile

    3. salve e complimenti per la disponibilita' e gentilezza nel rispondere:
      Volevo chiederle io ho un asd no profit ed ho preso un locale su due livelli di 90 mq cad il primo è C1 e si svolgeranno corsi di danza il secondo come deposito cosa fare per avere una agevolazione sui rifiuti è possibile leggende messaggi precedenti credo di si…. come posso muovermi dato che ho chiesto sul comune e non mi sanno rispondere _._ grazie mille attendo un suo riscontro saluti e buone feste

    4. Buongiorno.
      Non entro nel merito della destinazione d'uso dei locali (a tal proposito Vi consiglio di chiedere allo sportello SUAP comunale). Essendo una ASD ribadisco quanto indicato nell'articolo.
      I migliori saluti e buon anno,
      Gabriele Aprile

  7. ok…l'ultima domanda: se non organizzo nessun corso ma la sede è adibita solamente a palestra devo pagare la tassa sull'immondizia? Sono due stanze e un bagno. Grazie!

    1. solitamente non è richiesto il cambio di destinazione d'uso in quanto una casa prevede la presenza di persone, avendo destinazione d'uso abitativa.
      Gabriele

  8. Buongiorno, sono presidente di una a.s.d. a Milano, sono arrivate circa 900 euro di TARI per 200 mq. di struttura, vado all'ufficio tributi per chiarimenti, l'operatrice è completamente ignara di quello che le sto chiedendo, dopo un'ora circa di telefonate e corse verso altri uffici, l'operatrice giunge alla conclusione di un prezzo ridotto del 25% sul totale. io spiego a lei che probabilmente il prezzo è ancora un po' alto dato che inoltre, produco meno immondizia di un monolocale e la metto al corrente dei contenuti di questo articolo che secondo loro, dopo una breve analisi non ha alcun senso. Tornato a casa, scrivo una mail di chiarimento chiedendo se le metrature adibite allo svolgimento delle attività sono escluse o meno. dopo 3 settimane mi arriva una mail di risposta incapibile e priva di ogni minimo significato… QUALCUNO SA COME FUNZIONA ESATTAMENTE PER IL COMUNE DI MILANO???… thanks

  9. Buongiorno, siamo un’associazione ONLUS di volontariato, volevo porvi il seguente quesito:
    per i locali adibiti alla nostra sede dove si svolgono i direttivi siamo soggetti al pagamento della tassa sui rifiuti?

    1. Buongiorno. Cosa intende per “programma gratis per la gestione di una ASD”? Non esistono obblighi di legge in questa direzione ed un eventuale acquisto può essere effettuato per agevolare la gestione dell’Ente, tenendo presente che esistono molte attività non esercitabili attraverso un software (tiunioni e verbali consiglio direttivo, riunioni e verbali assemblea sociale, …). Cordialità, Stefano Bertoletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *