Iscriviti alla nostra newsletter!

martedì 18 febbraio 2014

Vineria Enoteca gestita come Associazione Culturale

Ieri il secondo articolo più letto del giorno sul nostro blog è stato un articolo del 2011 intitolato "Bar mascherati da circoli ricreativi". Sabato sono andato a fare aperitivo in una Vineria Enoteca che ha cambiato gestione da non molto (ma non il nome) ed ora è una Associazione Culturale.... Ora mi chiedo quanto ancora la gente abbia bisogno di scottarsi per capire che il tempo per "fregare" il sistema associativo (credetemi, nello scrivere "fregare" mi sono dovuto trattenere...) è finito!!!

Immagine Vineria enoteca gestita come Associazione culturale tutto non profit
 
Questa la sintesi di quanto avvenuto:
- entriamo nel locale (fuori, sulla pubblica via, l'insegna con scritto "....... Vineria Enoteca");
- chiediamo di fare aperitivo e ci fanno accomodare ad un tavolino senza chiederci nulla (ad esempio: siete soci?). Il locale è molto rustico, con musica di sottofondo, ma senza l'ombra di un "qualcosa" che faccia supporre lo svolgimento di attività culturale;
- arriva un ragazzo che ci chiede cosa desideriamo bere. Gli chiediamo cosa ci consiglia e ci dice che torna subito...dopo qualche istante torna e ci consiglia, non molto sicuro di sè, 3 tipi di vini al calice...;
- certi di bere bene (cavoli, è una Vineria Enoteca!!!) assaggiamo il vino, purtroppo senza particolare soddisfazione...;
- terminiamo l'aperitivo;
- ci rechiamo alla cassa;
- paghiamo 7 euro a testa un calice di vino e degli stuzzichini (non ho mai pagato un calice più di 6 euro durante un aperitivo... tra l'altro le altre volte in locali commerciali, che pagano molte più tasse di una Associazione Culturale!!!);
- finalmente, mentre stiamo uscendo, ci chiedono: "Siete soci?". Noi diciamo di no e ci invitano a scrivere su un foglio reperibile all'uscita i nostri dati per poterci consegnare la tessera la volta successiva, aggiungendo: "Tranquilli, l'iscrizione è gratuita!". 

"PER FORTUNA CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA" (penso io). Ciò che mi preoccupava era proprio quello...

Per concludere ancora una chicca... Avete letto bene lo scontrino? Questa Associazione Culturale è di qualcuno!!! Ma le Associazioni non sono di tutti i Soci? Forse ho solo voluto pensare male io... forse dopo il termine "di" seguiva il nome del rappresentante legale e non del proprietario...  

© riproduzione riservata

Per richiedere un aggiornamento periodico e approfondito sulle tematiche gestionali e giuridico-fiscali di tutti Enti Non Profit (ASD, OdV, ONLUS, APS, SSD,...) clicca QUI. 

Per restare aggiornati sugli altri articoli e sui nostri interventi, occorre cliccare su "ricevi le notifiche" nella pagina di facebook di Tutto non profit dopo aver cliccato su "Mi piace"


Per iscriverVi alla nostra newsletter gratuita inserire la Vostra mail in alto.

Gabriele Aprile gabriele@movidastudio.it 
Stefano Bertoletti stefano@movidastudio.it 

Su Facebook: Equipe Movida e Tutto Non Profit
Su Twitter: @EquipeMovida
Su Google+: Tutto Non Profit 
Su Linkedin: Equipe Movida

5 commenti:

  1. Gente di merda! E noi dobbiamo pagare le tasse... se mi dite dove sono vado personalmente a tirargli le orecchie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commento colorito, ma che casca a pennello Lucio! Meglio che non Vi dica dove sono altrimenti ci sarebbe fuori la coda di gente che bussa....ovviamente per iscriversi!!!

      Elimina
    2. p.s. spero siano stati solo mal consigliati...

      Elimina
  2. Mal consigliati? Questi sono furbi, te lo dico io...questi devono pagare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso mi dicono di essere troppo ottimista, piuttosto che realista... mi piace pensare che si siano solo rivolti alle persone sbagliate ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...